Cronaca

Sorpreso ad abusare di un minorenne, don Gianfranco agli arresti domiciliari

Abusi sessuali, don Gianfranco Roncone agli arresti domiciliari. Avrebbe toccato il sedere di un 17enne che frequentava la parrocchia

Emergono dettagli sull’arresto di don Gianfranco Roncone, accusato di abusi sessuali su un diciassettenne che frequentava la parrocchia di Presenzano. Per il sacerdote, attualmente agli arresti domiciliari Sparanise, è cambiata l’accusa.

Stando all’ipotesi di reato avanzata dalla Procura di Napoli, l’ex parroco di Presenzano sarebbe responsabile di aver toccato il sedere a un ragazzo e di essersi appoggiato a lui con le parti intime, anche se vestito come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino.

Don Gianfranco Roncone gli arresti domiciliari per abusi sessuali: le accuse

Il sacerdote, difeso dagli avvocati Renato Iaselli e Dario Mancino, sarà sottoposto ad un interrogatorio. Nei suoi confronti è caduta l’accusa di induzione alla prostituzione che alla vigilia di Natale spinse la Curia ad allontanare il sacerdote dalla parrocchia.

Sono stati carabinieri di Capua ad eseguire la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di don Roncone.

Cambia l’accusa

Il giudice per le indagini preliminari, dunque, ha cambiato la contestazione in violenza sessuale. Nei suoi confronti vengono contestati due episodi ai danni di minori. I legali assicurano che la vicenda sarà chiarita dinanzi alla magistratura.

Articoli correlati

Back to top button