Cronaca

Abusivismo edilizio a Maddaloni: 20 terrazze “chiuse” sotto sequestro

Continua il fenomeno dell’abusivismo edilizio a Maddaloni. Bloccato lo stenditoio costruito senza autorizzazione. Si tratta di terrazzi che vengono «chiusi», ma anche pergolati (classificati come arredo esterno) trasformati in strutture permanenti senza i requisiti antisismici; sopraelevazioni senza permesso e un sottotetto trasformato in abitazione.

Sequestrate 20 terrazze “chiuse” a Maddaloni

Oltre 15 sono i sottotetti trasformati in mansarde confortevoli. Non mancano le segnalazioni su rimessaggi di Tir allestiti su piazzali non a norma. In sintesi, grazie alle ricostruzioni storiche, relative alle trasformazioni non autorizzate degli edifici, è questa la forma di abuso più praticata.

Ha superato quota 250 pure il numero dei capanni degli attrezzi, ruderi generalmente di campagna, ex stalle e capannoni trasformati nel tempo in civili abitazioni. «Sarebbe riduttivo spiega il vicesindaco Gigi Bove- parlare di contrasto all’abusivismo.

Articoli correlati

Back to top button