Cronaca

Carcere Santa Maria Capua Vetere, detenuto ingoia pila e aggredisce un poliziotto

A darne notizia è Aldo Di Giacomo segretario generale del sindacato di Polizia Penitenziaria S.PP

Ennesima aggressione nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, detenuto ingoia pila e si scaglia contro un poliziotto. A darne notizia è Aldo Di Giacomo segretario generale del sindacato di Polizia Penitenziaria S.PP.

Detenuto ingoia pila e aggredisce un poliziotto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere

Come riporta “Il Mattino”, oggi intorno alle 14.30 circa un detenuto psichiatrico di circa quarant’anni e di origini siciliane, collocato in REMS dapprima di arrivare nelle carceri ha aggredito dapprima verbalmente il personale penitenziario, dopodiché ha tirato un calcio ad un assistente capo coordinatore.

Pare che a scatenare l’ira del detenuto sia stata una richiesta di incontro con la psicologa, non nell’immediato eseguibile, a cui è susseguito un atto di dimostranza che si è concretizzato in urla, aggressioni verbali al poliziotto di turno e successivamente nell’ingerimento di una pila.

Accompagnato in infermeria, l’uomo ha tentato di aggredire il medico, che si è salvato grazie ad un assistente capo coordinatore che è intervenuto per riportare alla calma il detenuto. “Il recluso tuttavia ha aggredito il collega che è stato colpito da un calcio alla mano. La rabbia del detenuto si è arrestata solamente grazie all’arrivo sul posto di altri colleghi. A seguito dell’aggressione subita, l’Assistente Capo Coordinatore è stato inviato al Pronto Soccorso per le cure del caso”. 

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button