Cronaca

Attentato a Nizza, la moglie dell’armiere lascia Sparanise: “Clima pesante”

Denisa, la moglie dell'armiere albanese, ha deciso di lasciare Sparanise con suo figlio dopo l'arresto del marito

Denisa, la moglie dell’armiere albanese, ha deciso di lasciare Sparanise con suo figlio. Da quando il marito, Endri Elezi, è stato arrestato il 22 aprile con la pesante accusa di aver fornito armi all’autore della strage di Nizza, la vita nel comune Casertano è diventata impossibile per la donna.

Sparanise, la moglie dell’armiere lascia la città

“È un incubo, non siamo terroristi: ci vergogniamo di uscire di casa”, aveva raccontato la 20enne moglie di Endri Elezi. Come riporta Il Mattino, l’armiere albanese stava giocando con la figlia nei giardini pubblici di Sparanise, quando è stato arrestato dalla Polizia. Secondo gli investigatori della Digos, sarebbe collegato a Mohamed Salmene Lahouaiej Bouhlel, il tunisino che, il 14 luglio 2016, alla guida di un furgone, si scagliò sulla folla che stava passeggiando sul lungomare della città francese e uccise 84 persone. In quell’attentato morirono anche 5 italiani.

 

Articoli correlati

Back to top button