Cronaca

Michele Zagaria, il bunker sotterraneo verrà distrutto

Il bunker sotterraneo che ha permesso di arrestare il superboss Michele Zagaria, dopo 16 anni di latitanza, verrà distrutto. Questa è la decisione della giunta regionale della Campania, presieduta dal governatore De Luca.

Michele Zagaria, il bunker sotterraneo verrà distrutto: la decisione

Il bunker sotterraneo dove il superboss dei Casalesi fu preso dopo 16 anni di latitanza, verrà distrutto: questa decisione pone fine alla vicenda dopo 11 anni. Fu infatti il 7 dicembre del 2011 quando la Polizia circondò la villa di Casapenna e costrinse il capoclan ad arrendersi alle forze dell’ordine.

La decisione sul “futuro” di quel bunker è arrivata oggi 28 dicembre dalla Giunta regionale della Campania, presieduta da Vincenzo De Luca. Dunque è stato approvato il protocollo d’intesa tra la Regione e il Ministero dell’Interno. Il progetto prevede il tombamento definitivo da parte dei vigili del fuoco.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button