Cronaca

Vaiolo delle scimmie, due casi in provincia di Caserta

Campania, due casi di vaiolo delle scimmie nel Casertano. Un caso è stato registrato in serata anche a Marcianise

Salgono a due i casi di vaiolo delle scimmie in Campania e – in particolar modo – nel Casertano. Due casi tra Marcianise Gricignano d’Aversa. Dal pomeriggio di ieri, lunedì 25 luglio, è salita la tensione nel centro alle porte di Aversa dove si è avuta notizia del primo caso che risale addirittura al 18 luglio, quando è stato accertato dai sanitari dell’ospedale Cotugno di Napoli come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Campania, due casi di vaiolo delle scimmie nel Casertano

Il primo caso riguarda un italiano che lavora nella base Us Navy di Gricignano d’Aversa e che nelle scorse settimane avrebbe effettuato un viaggio in Africa e che avrebbe manifestato qualche sintomo al ritorno a lavoro. La positività è stata accertata, dunque, nell’ospedale Cotugno. Le sue condizioni, stando alle informazioni che l’Asl di Caserta ha ricevuto dal responsabile medico della base Us Navy, sono in via di miglioramento.

Ad ogni modo, c’è timore a Gricignano d’Aversa dato che le famiglie dei militari statunitensi di stanza presso la base civile presente in paese frequentano negozi, ristoranti e bar della zona, soprattutto di Gricignano e Carinaro. Inoltre, sono tanti i residenti che lavorano quotidianamente nella base statunitense dove qualche mese fa è giunta in visita anche la moglie del presidente americano Biden.

Il caso di Marcianise

Un caso è stato registrato in serata anche a Marcianise dove lavora un membro della famiglia di Caivano risultati infetti proprio nella giornata di ieri. Nel tardo pomeriggio l’Asl di Caserta ha ricevuto la notizia del possibile rischio epidemiologico in territorio provinciale. L’uomo lavora presso una ditta marcianisana e sarebbe entrato in contatto con altre persone nel suo ultimo giorno di lavoro.

L’uomo avrebbe manifestato sintomi lievi, con le caratteristiche vescicole del vaiolo. Tra i due focolai, quello che preoccupata decisamente di più è quello di Caivano, dato che il singolo caso della base di Gricignano è già stato sottoposto a isolamento e a sorveglianza sanitaria dal 18 luglio scorso.

Articoli correlati

Back to top button