Cronaca

La Campania torna in orbita, Cira di Capua firma il contratto per il lancio della capsula MIFE nello Spazio

Il Cira, Centro Italiano Ricerche Aerospaziali con sede a Capua, ha siglato un contratto con la società Swedish Space Corporation

Il Cira, Centro Italiano Ricerche Aerospaziali con sede a Capua, ha siglato un contratto con la società Swedish Space Corporation (SSC) per il lancio a giugno del 2022 della capsula Mini-Irene Flight Experiment (MIFE), che avverrà nella base di lancio “Esrange”, a Kiruna in Svezia.

Cira di Capua firma il contratto per il lancio della capsula MIFE

Mini-Irene è stata sviluppata dal Cira e dalla società consortile napoletana ALI- Aerospace Laboratories for Innovative components con le sue associate Euro.Soft, Lead Tech e SRS-ED; hanno collaborato anche le università napoletane.
Il suo sviluppo, del valore complessivo di circa due milioni di euro, è stato finanziato dall‘Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e dall’Agenzia Spaziale Europea (Esa).

L’obiettivo è avere uno scudo termico poco ingombrante e poco costoso nella fase di lancio per una capsula o una navicella spaziale, e capace di aumentare le sue dimensioni nella fase di discesa. La parola “mini” sta a identificare uno scudo più piccolo di quello che sarà poi Irene (60 centimetri di diametro il primo, un metro e mezzo il secondo) ma perfettamente in grado di restituire le informazioni necessarie

Articoli correlati

Back to top button