Cronaca

Paura a Carinola: scoppia canna fumaria, donna salvata dal vicino

L'incendio si è verificato in un casolare occupato abusivamente in via Masseria Corea

Attimi di paura a Carinola dove nella serata di oggi è scoppiata la canna fumaria di un casolare occupato abusivamente in via Masseria Corea. Una donna, rimasta intossicata dal monossido di carbonio, è stata salvata da un vicino e dai vigili del fuoco.

Scoppia canna fumaria in un immobile occupato abusivamente

Tutto è accaduto alle 19.30 di oggi, venerdì 4 marzo, quando in un fabbricato abbandonato di due piani si è verificato lo scoppio della canna fumaria. Le fiamme, come riporta CasertaNews, sono state notate da un vicino che ha allertato i soccorsi. Ha cercato di sincerarsi se ci fosse qualcuno all’interno giacche l’edificio risultava abbandonato e dalla finestra dell’immobile fatiscente che affaccia sulla strada ha notato una donna che non usciva mentre divampavano le fiamme ed il fumo nero invadeva i locali.

L’uomo è entrato da un cancello socchiuso nell’edificio ferendosi ad una mano per cercare di convincere la donna ad uscire dalla casa in fiamme. La donna S. L. di 58 anni è stata trascinata fuori dall’uomo ed affidata alle cure del 118. È stata trasportata presso il più vicino ospedale poiché intossicata dal monossido di carbonio. L’uomo è stato medicato sul posto.

L’intervento dei vigili del fuoco

La squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Teano ha provveduto a spegnere l’incendio e a mettere in sicurezza l’area. Sul posto i carabinieri della locale stazione. La donna dai primi accertamenti dei militari è risultata senza fissa dimora  ed occupava abusivamente l’edificio vivendo nel degrado più totale.

 

Articoli correlati

Back to top button