Cronaca

Casagiove, sorpresi con 2mila euro e documenti falsi 

Sorpresi con 2mila euro e documenti falsi. La Polizia di Stato di Caserta ha denunciato in stato di libertà due persone di origine partenopea per ricettazione e possesso di documenti falsi.

Sorpresi con 2mila euro e documenti falsi a Casagiove

Nello specifico, gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Caserta Nord, nel corso dei predisposti servizi di vigilanza lungo le arterie autostradali, nel transitare sulla carreggiata sud dell’A1 all’altezza del territorio del comune di Santa Maria Capua Vetere, hanno notato un’autovettura che, alla vista della pattuglia di Polizia, tentava di sottrarsi al controllo, senza riuscirci, tant’è che il veicolo è stato bloccato nei pressi del svincolo autostradale di Caserta-nord.

I controlli

Dopo aver verificato i numerosi precedenti di polizia a carico delle persone controllate, con particolare riferimento alla fabbricazione e possesso di documenti falsi e di assegni clonati, i poliziotti hanno proceduto ad un accurato controllo del veicolo rinvenendo, all’interno dei pannelli delle due portiere anteriori dell’auto, custodite in due astucci, banconote per una valore pari a 8400 euro, diverse schede sim telefoniche nuove, tre carte di identità elettroniche riportanti dati anagrafici di persone diverse, ma con la fotografia di uno dei due fermati, nonché, libretti Smart elettronici delle Poste Italiane.

Il sequestro

I due non sono stati in grado di giustificare il possesso e la provenienza di quella ingente somma di denaro, probabilmente provento di truffe, realizzate grazie all’utilizzo dei documenti rinvenuti. All’esito degli accertamenti condotti, i due individui sono stati deferiti in stato di libertà per ricettazione e possesso di documenti falsi. Tutta la refurtiva rinvenuta, inoltre, è stata sequestrata per il prosieguo delle indagini dirette dalla Procura della Repubblica sammaritana.

Annalisa Barra

Annalisa Barra, giornalista del network L'Occhio, è esperta di comunicazione, scrittura Seo, social media e copywriting.

Articoli correlati

Back to top button