Cronaca

Si fingeva figlio o nipote al telefono, catturato il truffatore seriale degli anziani

Caserta, arrestato il truffatore seriale di anziani: 12 colpi in due anni fingendosi il nipote delle vittime

Truffatore di anziani arrestato Caserta. Si tratta di un individuo che tra la fine del lockdown e l’inizio dell’anno scorso avrebbe messo a segno 12 truffe ai danni degli anziani per circa 40mila euro. Per questo i carabinieri della compagnia di Caserta hanno tratto in arresto un uomo gravemente indiziato per i raggiri.

Caserta, arrestato il truffatore seriale di anziani

L’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari è arrivata al termine di complesse indagini coordinate dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere e condotte dai militari del Capoluogo, guidati dal comandante Pietro Tribuzio. Secondo quanto accertato, l’arrestato – insieme ad altre persone ancora in corso di identificazione – dopo aver individuato il Comune dove colpire e selezionato le vittime, le avrebbe contattate fingendosi un parente, prevalentemente un nipote.

Nel corso della telefonata carpiva le informazioni necessarie per condurre quel “gioco di ruolo” e convincere la vittima di essere proprio il congiunto. Nel corso della conversazione, avrebbe riferito della necessità urgente di ricevere un pacco postale per il quale sarebbe servito corrispondere una somma di denaro. Una volta ottenuta la conferma dal “nonno” o dalla “nonna” di turno si presentava alla porta degli anziani come postino o fattorino. Avrebbe consegnato un pacco – contenente cose di poco valore – e prelevato la somma richiesta in contanti o anche in gioielli e monili d’oro.

I colpi

Le truffe sono state commesse tutte in provincia di Caserta tra il Capoluogo, Santa Maria Capua Vetere, Maddaloni ma anche comuni dell’Alto Casertano. Nel corso delle indagini sono state acquisite preziose informazioni che hanno permesso ai carabinieri anche di scongiurare che due tentativi di truffa venissero portati a compimento. Ricevuta la segnalazione i militari si presentavano a casa delle vittime mettendo così in fuga il truffatore ed i suoi complici. Le indagini proseguono per identificare gli altri membri della banda.

Articoli correlati

Back to top button