Cronaca

Caserta, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione: tre arresti

Tratti in arresto tre cittadini stranieri per favoreggiamento, sfruttamento della prostituzione ed estorsione a Caserta

Nella giornata odierna sono stati tratti in arresto tre cittadini stranieri G. N. D., D. C. e R.A.M. per i delitti di favoreggiamento, sfruttamento della prostituzione ed estorsione ai danni di giovani donne romene, condotte pluriaggravate a Caserta.

Caserta, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione

Nella giornata del 23 dicembre 2021 personale del Commissariato di P. S. Viminale (Roma), congiuntamente al personale della Squadra Mobile di Napoli, ha dato esecuzione a due ordinanze di applicazione della custodia cautelare in carcere ed una dell’obbligo di dimora, disposte dal GIP presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di cittadini stranieri G. N. D.,28enne, D. C., 36enne e R.A.M., 21enne, per i delitti di favoreggiamento, sfruttamento della prostituzione ed estorsione ai danni di giovani donne romene, condotte pluriaggravate. L’indagato D.C. veniva tratto in arresto anche per i delitti di furto di rame.

Le indagini

Le indagini avevano origine, nell’agosto di quest’anno, dalla denuncia sporta da una giovane rumena, la quale rivelava le condotte subìte da parte dei due indagati connazionali. Emergeva che la stessa, dopo essere riuscita a sottrarsi al controllo degli sfruttatori, era stata sequestrata, unitamente al proprio figlio minore, per essere nuovamente costretta a prostituirsi, condotta attuata reperendo i clienti tramite annunci su siti d’incontro. Nel corso dell’attività investigativa è emerso che la giovane R. A. M. di anni 23, pur essendo in stato di gravidanza, veniva comunque indotta alla prostituzione dai due soggetti.

Articoli correlati

Back to top button