Cronaca

Cinghiali oltre il confine, non si ferma l’invasione nel Casertano

Caserta, non si ferma l'invasione di cinghiali. Negli ultimi due anni si contano tantissimi avvistamenti, anche nel capoluogo

Proseguono gli avvistamenti di cinghiali in provincia di Caserta. In particolar modo tra Cervino, San Felice a Cancello, Valle Agricola e Falciano del Massico. E ancora, l’alto Casertano e il Matesino, con in testa Pietramelara, Pietravairano e Roccamonfina, a seguire Alife, Piedimonte Matese, Prata Sannita, Caiazzo, Giano Vetusto e Sessa Aurunca come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Caserta, non si ferma l’invasione di cinghiali

Negli ultimi due anni si contano tantissimi avvistamenti, anche nel capoluogo. Secondo Coldiretti, il numero di esemplari sarebbe aumentato addirittura di un 15% nei mesi delle misure più rigide contro la pandemia di Covid-19 e in tutta Italia i cinghiali sarebbero ormai 2 milioni e 300mila.

Articoli correlati

Back to top button