Cronaca

Caserta, lavoratori in nero e sospese cinque aziende

Ancora irregolarità riscontrate in alcune aziende in provincia di Caserta, sono stati trovati circa 20 lavoratori in nero, senza contratto a norma di legge: cinque aziende, su nove controllate, sono state sospese. Lo riporta l’odierna edizione del Mattino.

Irregolarità nelle aziende a Caserta, trovati venti lavoratori in nero

Nove sono le aziende risultate irregolari, di cui cinque sospese, e venti lavoratori in nero. Questo è il bilancio di un controllo sullo sfruttamento lavorativo effettuato tra giovedì e venerdì mattina dagli ispettori del lavoro e i carabinieri.

Ben undici aziende manifatturiere controllate e 35 operai trovati. Sotto i riflettori, soprattutto, i calzaturifici, aziende di confezionamento di abiti, di prodotti alimentari e di smistamento di abiti usati. Controllati 129 lavoratori e cinque provvedimenti di sospensione nei confronti di altrettante aziende per la presenza di lavoratori in nero. Inoltre, per gli operai, trovati anche senza abbigliamento idoneo, sono in corso gli accertamenti per irregolarità in materia di orario e sicurezza sui luoghi di lavoro. Infine, è emerso che dieci lavoratori erano extracomunitari.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button