Cronaca

Caserta, partorisce un bambino morto: la salma non viene restituita alla madre dopo l’autopsia

Lo scorso novembre, una donna partorì un bambino morto all’ospedale “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta. La donna non ha mai avuto modo di poterlo vedere. Come documentazione avrebbe ricevuto unicamente la lettera di dimissione.

Partorisce un bambino morto all’ospedale di Caserta

Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, riporta la segnalazione riguardante una donna che ha partorito un bambino morto all’ospedale “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta lo scorso 20 novembre.

Dopo la dimissione dall’ospedale, però, ha denunciato la vicenda all’autorità giudiziaria e la Procura ha disposto l’autopsia.

“A tal proposito – annuncia Borrelli – abbiamo inviato una nota alla Procura di Santa Maria Capua Vetere che, all’epoca, dispose l’autopsia per chiedere notizie. Riteniamo che sia passato un lasso di tempo ampio e che la madre abbia tutto il diritto di riavere la salma del bambino”.

Articoli correlati

Back to top button