Cronaca

Caserta, picchia e stupra la moglie: 53enne in manette

Caserta, un 53enne napoletano è finito in manette per maltrattamenti in famiglia e violenze sessuali. L’uomo infatti è colpevole di aver picchiato e stuprato diverse volte la moglie.

Picchia e stupra la moglie: marito violento in manette

La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato un 53enne napoletano, condannato per maltrattamenti in famiglia e violenze, anche di natura sessuale, commessi verso la moglie.

L’arresto

I poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Caserta hanno tratto in arresto l’uomo, da lungo tempo residente a Caserta, poiché colpito da un ordine di Carcerazione della Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli. Con il provvedimento, l’uomo è stato condannato a 3 anni e 10 mesi di reclusione in quanto riconosciuto, in via definitiva, colpevole di violenza sessuale, maltrattamenti e lesioni aggravate, commesse in danno dell’ex coniuge. In particolare, nel corso dell’anno 2015, l’uomo è stato autore di numerosissime vessazioni, fisiche e verbali, sfociate anche in vere e proprie violenze sessuali nei confronti dell’allora moglie fino a quando la donna, ormai esausta, ha trovato il coraggio per denunciare.

Rintracciato e catturato, l’uomo è stato condotto in Questura e, terminati gli atti di rito, portato in carcere.

Articoli correlati

Back to top button