Cronaca

Pronto soccorso sfasciato, tra gli arrestati l’influencer che si tuffò nella fontana di Trevi

Pronto soccorso di Caserta sfasciato: arrestato Paolo Sforza, il quale ha preso parte alla rissa andata in scena sabato sera

C’è anche Paolo Sforza tra gli arrestati per l’aggressione al pronto soccorso di Caserta nella tarda serata di sabato 17 aprile. Un nome non nuovo alle cronache: Paolo Sforza infatti diventò “celebre” sul web per essersi tuffato vestito da centurione nella fontana di Trevi e poi, seminudo, nella Peschiera della Reggia di Caserta come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino.

Caserta, pronto soccorso sfasciato: arrestato Paolo Sforza

Sforza è stato in tratto in arresto dopo la rissa al pronto soccorso avvenuta sabato sera. Il sedicente influencer, in compagnia di Raffaele Capone, prima ha sfondato a calci la porta che separa la sala d’attesa dall’ambulatorio. Chiedevano che la moglie di Capone venisse visitata senza attendere il proprio turno. La situazione è peggiorata all’arrivo di un ragazzo di 17 anni, in stato di alterazione psicofisica.

La rissa

Il giovane, accompagnato dallo zio, ha iniziato ad inveire contro i carabinieri, intervenuti per sedare Sforza e Capone coi quali è partito lo scontro fisico. Militari e personale di sicurezza dell’ospedale sono intervenuti per dividere i rivali, tutti finiti in caserma.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button