Cronaca

Ragazza si suicida dal quinto piano del palazzo: la lettera dell’amica

Una giovane ragazza di Santa Maria Capua Vetere, Silvia Masserano, si suicida lasciandosi cadere dal quinto piano del palazzo, circa 15 metri di altezza: la lettera commovente dell’amica. “Amore mio buongiorno,come va la vita lassù?”.

Silvia si suicida dal quinto piano a Caserta

La tragedia si è consumata in via Arcofelice a Santa Maria Capua Vetere, parco Angelica. Qui, una giovane Silvia Masserano di appena 21 anni è precipitata dal quinto piano del palazzo situato in una zona più periferica della città. È morta sul colpo. Sul posto un’ambulanza ei carabinieri della compagnia di Santa Maria Capua Vetere.

Come si apprende da Paese News, quando i genitori e il fratello sono accorsi in strada, la 21enne era già priva di vita. Le ferite causate dell’impatto al suolo sono state devastanti.

La commovente lettera dell’amica

“Amore mio buongiorno,come va la vita lassù? Io qui sto stringendo i denti e sto andando avanti: lo so che tu mi guardi, ma avevo bisogno di averti qui ancora un po’”. Inizia così la lettera commovente e dolorosa scritta con le lacrime dalla giovane Naomi, migliore amica della 21enne. Una tragedia che la giovane non riesce ad accettare: “Forse non ho fatto abbastanza, forse non sono stata una buona amica o forse mi sono accorta troppo tardi che non dovevo chiudere quella maledetta porta, forse dovevo portarti io stesso a Caserta quella maledetta sera anche sotto la pioggia,chissà forse eri più contenta.

La vita senza di te mi fa paura, però posso dirti solo una cosa Silviè sei stata una guerriera fino alla fine”. Quel filo invisibile che lega due anime legate per qualche strano destino: “dicesti tu: “finché polizia non ci separi. Io adesso ti dico oltre tutto“.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button