Cronaca

Caserta, si oppone alla trasfusione e muore dissanguata

Una donna di 70 anni del Casertano si è lasciata morire dissanguata. La donna ricoverata all’ospedale di Piedimonte Matese, testimone di Geova, è deceduta due giorni fa per emorragia dovuta a una gastrite che si sarebbe potuta curare con semplici trasfusioni.

Muore dissanguata perchè rifiuta la trasfusione

La religione ha superato l’etica. E si scatena il dibattito sulla volontà del paziente contro l’obbligo dei medici. Al centro, c’è il confine labile fra la vita e la morte. «No, non voglio trasfusioni», aveva detto la donna al primario del reparto di Chirurgia Generale. Ma vedendo che il medico non si capacitava, che indugiava e si arrabbiava per la decisione presa dalla paziente, era intervenuto un parente: «Mia madre ha deciso così». Così la donna è deceduta.

L’incredulità dei cittadini

Una storia, quella di Pedimonte Matese, che ha sconvolto la comunità matesina, a una settimana di distanza dal caso della bambina di Legnano di appena 10 mesi operata d’urgenza e alla quale i genitori volevano evitare la trasfusione post-operatoria. Resta il malincuore dei medici dell’ospedale di Piedimonte Matese per quella donna che ha deciso volontariamente di lasciarsi andare. In nome di una religione.

Articoli correlati

Back to top button