Cronaca

Caserta, caso Zagaria: prosciolti tre imprenditori indagati

Caserta, caso Zagaria: prosciolti tre imprenditori indagati, Giuseppe Capaldo, Orlando Fontana e Gennaro Licenza

Prosciolti 3 imprenditori indagati accusati di collusione con Zagaria a Caserta. Il Tribunale di Napoli Nord ha pronunciato sentenza di proscioglimento per tre imprenditori imputati per concorso esterno in camorra, Giuseppe Capaldo, Orlando Fontana e Gennaro Licenza, in quanto ritenuti vicini al clan guidato da Michele Zagaria.

Caserta, caso Zagaria: prosciolti tre imprenditori indagati

I giudici hanno ordinato anche la scarcerazione di Capaldo, detenuto da oltre un anno. I tre imprenditori sono di Casapesenna, paese natale del capoclan. Il processo è nato da un indagine della Direzione distrettuale antimafia di Napoli denominata “Medea” che ha accertato il condizionamento della cosca guidata dal boss dei Casalesi negli appalti regionali di somma urgenza relativi alla rete idrica.

L’accusa

Per l’accusa gli imprenditori collusi, si sarebbero aggiudicati appalti per 40 milioni di euro. Tra questi, secondo la Dda vi erano anche gli imprenditori Giuseppe Capaldo, Orlando Fontana e Gennaro Licenza, arrestati nell’ottobre del 2020 ma che il Tribunale oggi ha deciso di prosciogliere visto che l’indagine a loro carico era stata archiviata nel 2017  e mai riaperta.

Articoli correlati

Back to top button