Cronaca

Castel Volturno, finto pacco bomba in Comune, ex segretario Msi confessa “Quel palazzo dovrebbe saltare completamente in aria”

Il pacco è stato piazzato da Mario Menale, ex segretario cittadino del Movimento Sociale Italiano

Castel Volturno, finto pacco bomba in Comune: l’ordigno è stato piazzato da Mario Menale, ex segretario cittadino del Movimento Sociale Italiano “Lo farei altre cento volte, perché quel palazzo, per come è amministrato, dovrebbe saltare completamente in aria”, avrebbe detto il settantenne ai militari dell’arma, che lo hanno arrestato poco dopo il rinvenimento del pacco.

Castel Volturno, finto pacco bomba in Comune: il colpevole è Mario Menale, ex segretario Msi

Paura ieri mattina alla sede del Comune di Castel Volturno, dove è stato ritrovato un finto pacco bomba, piazzato sul davanzale della finestra dell’Ufficio Tributi. Il pacco era costituito da scatola di cartone con fili elettrici che fuoriuscivano con all’interno un telefono cellulare che doveva servire come innesco. Fortunatamente mancava la carica esplosiva.

La rivendicazione

È stato un estremista di destra a piazzare la finta bomba: Mario Menale, ex segretario cittadino del Movimento Sociale Italiano, ha immediatamente confessato quando si è ritrovato i Carabinieri davanti alla sua porta . “Lo farei altre cento volte – avrebbe detto ai militari – perché quel palazzo, per come è amministrato, dovrebbe saltare completamente in aria”.

Articoli correlati

Back to top button