Cronaca

Castel Volturno: mare sporco, sott’inchiesta i depuratori di Villa Literno

Con l’arrivo della bella stagione dell’ondata di caldo e la voglia di andare a mare ritornano le polemiche sull’acqua torbida in alcuni punti del litorale di Castel Volturno, e sott’inchiesta sono finiti i depuratori a causa del mare sporco.

Mare sporco a Castel Volturno, in monitoraggio i depuratori

La Procura, sta monitorando i depuratori di Villa Literno, Orta di Atella, Marcianise, Succivo. Infatti presso l’impianto di Villa Literno si starebbero effettuando dei lavori che ne stanno rallentando il  corretto funzionamento. I liquami sarebbero finiti nei Regi Lagni e poi a mare.

La magistratura vuole vederci chiaro, dieci giorni fa ha aperto un’inchiesta, con ipotesi di reato di disastro ambientale. Le acque sono risultate torbide e maleodoranti, tanto che i bagnanti hanno preferito lasciare le spiagge, nonostante l’ondata di caldo che li aveva appunto spinti sulla costa castellana.

L’estate non è iniziata ma alcuni imprenditori avrebbero segnalato che i loro utenti o clienti, avrebbero disdetto le prenotazioni già effettuate. Il neo sindaco Petrella si è recato sino in Procura per appurare la situazione con la dott.ssa Maria Antonietta Troncone, per segnalare l’accaduto. Immediata l’apertura dell’inchiesta come detto dopo la segnalazione pervenuta, dalle prime risultanze emergerebbero 1.600 scarichi abusivi con 37 comuni coinvolti nel filone d’inchiesta.

Previsto anche un sopralluogo dei tecnici dell’Arpac per ulteriori verifiche ed analisi anche sulla balneabilità.

Articoli correlati

Back to top button