Cronaca

Castel Volturno: ucciso da una coltellata al cuore, due condanne

Per l'omicidio di Anthony Amadi sono stati condannati a 23 anni di carcere a testa Mohamed Saussi e Assan Maged Osseran

Ucciso con una coltellata al cuore. Arrivano le condanne per l’omicidio di Anthony Amadi, 30enne nigeriano, ucciso a Castel Volturno nel febbraio dell’anno scorso. Mohamed Saussi, tunisino di 38 anni, ed Assan Maged Osseran, 52 anni della Costa d’Avorio sono stati condannati a 23 anni a testa dalla Corte d’Assise di Santa Maria Capua Vetere.

Omicidio Anthony Amadi: condannati a 23 anni di carcere gli assassini

I giudici hanno escluso le aggravanti dei motivi abietti e della minorata difesa da parte della vittima e concesso le attenuanti generiche equivalenti all’aggravante dei futili motivi alla base del delitto. Accolte dunque parzialmente le tesi dei difensori dei due imputati – gli avvocati Paolo Di Furia e Giuseppe Guadagno – che sono riusciti ad ottenere una pena più bassa rispetto alle richieste della Procura che aveva invocato l’ergastolo per entrambi gli imputati.

La vicenda

L’omicidio di Amadi è avvenuto la notte tra il 26 ed il 27 febbraio del 2020, quando il 30enne venne ucciso con una coltellata. Entrambi gli imputati, che ascoltati dagli inquirenti si erano accusati vicendevolmente, avevano un movente. Saussi, carrozziere, aveva visto la vittima a bordo di una vettura rubata qualche giorno prima presso la sua officina. Osseran, invece, sarebbe coinvolto per questioni legate agli stupefacenti.

La ricostruzione

Secondo quanto ricostruito i due, a bordo di un’Alfa Romeo, intercettarono Amadi a bordo dell’auto rubata e dopo averlo speronato lo aggredirono. Uno dei due tirò fuori un coltello che attinse la vittima al cuore, non lasciandogli alcuno scampo.

Articoli correlati

Back to top button