Cronaca

“Fuochi d’artificio negli spogliatoi per festeggiare la vittoria”, calciatore denunciato a Cellole

Cellole, fuochi d'artificio negli spogliatoi: denunciato un calciatore a conclusione di breve attività d’indagine

Un calciatore del Cellole denunciato per aver fatto esplodere dei fuochi d’artificio negli spogliatoi.  La Polizia di Stato di Caserta, a conclusione di breve attività d’indagine, ha deferito un calciatore della “ASD Cellole Calcio”.

Cellole, fuochi d’artificio negli spogliatoi: calciatore denunciato

Il calciatore, di 34 anni, è stato denunciato in quanto responsabile di aver acceso fuochi d’artificio all’interno degli spogliatoi dell’impianto sportivo comunale di Cellole. La vicenda era stata già portata all’attenzione dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli: “Da molti cittadini ci è stato segnalato un video, degno delle imprese peggiori, che sta circolando sui social. Le immagini hanno immortalato gli ‘eroici’ calciatori del Cellole che per festeggiare la vittoria sul campo hanno avuto la brillante idea di accendere una batteria di fuochi pirotecnici all’interno dello spogliatoio.



Gli uomini, rigorosamente in mutande, appena accesa la miccia si sono nascosti, per evitare di essere colpiti dalle scintille incandescenti. Il tutto tra le grasse risate dei presenti. Una bravata che poteva costare cara e provocare un incendio che avrebbe avuto conseguenze gravissime. E’ assurdo vedere dei giovani, degli sportivi, commettere queste scempiaggini, tra l’altro riprendendosi e pubblicando il video su internet. Gli scriteriati calciatori del Cellole hanno dato un pessimo esempio e riteniamo che la federazione debba prendere i provvedimenti adeguati per sanzionare società e calciatori”.

Articoli correlati

Back to top button