Cronaca

Coronavirus, il padre della 24enne di Caserta: “Un solo giorno a Milano, contagio strano”

Sarebbe un contagio strano quello del primo caso di coronavirus Caserta. Una ragazza di 24 anni di Caserta è stata ricoverata al Cotugno di Napoli con la febbre che oscilla tra i 37 ed i 38 gradi, sintomi che coincidono con un normale stato influenzale come detto al padre della giovanme.

Coronavirus a Caserta, parla il padre della 24enne contagiata

Intervistato da Il Mattino, il padre della ragazza ha spiegato: “È giù di corda, ma chi non lo sarebbe a star chiusi in una stanza da solo per tutto il giorno? Ma è in recupero e la curano con un normalissimo antibiotico. Le sue condizioni sono stazionarie

Un contagio strano

“Al ritorno da Milano, domenica sera, ha incominciato a chiedere se non fosse il caso di fare il tampone e da quel momento non è mai uscita di casa. Aveva un po’ di febbre ed essendo rientrata da Milano, visto tutto ciò che stavano pubblicando i giornali, si è preoccupata e aveva paura di essere un pericolo per gli anziani nonni.

È partita in aereo con un’amica sabato sera e domenica è tornata a Caserta, questa volta in macchina, con la sua amica e un altro ragazzo, anch’egli campano che vive a Brescia. Mia figlia era andata a Milano perché lunedì avrebbe dovuto sostenere un colloquio di lavoro, ma siccome dalla Lombardia arrivavano notizie allarmanti, le abbiamo chiesto di tornare a casa e di rinviare quell’appuntamento”.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button