Cronaca
Trending

Coronavirus, altri 35 casi ad Aversa: 1102 positivi in città

Coronavirus ad Aversa, registrati altri 35 casi positivi. Il totale sale a 1102. A rendere nota la notizia è il sindaco Golia

Sono 1102 i casi positivi al coronavirus nel comune di Aversa. Oggi, 13 novembre, sono 35 le persone risultate positive al covid. A comunicarlo con un post sui social è il sindaco Alfonso Golia.

Coronavirus ad Aversa: 57 nuovi positivi

“Oggi ci sono stati comunicati 35 casi positivi e 21 guarigioni. Pertanto ad Aversa abbiamo 1102 casi attualmente positivi.
È notizia di queste ore che il Ministro della Salute Speranza si appresti a firmare un’ordinanza che decreta la Campania zona rossa. Al momento in cui vi scrivo non vi è ancora l’ufficialità, pertanto (memori delle passate settimane) attenderei la pubblicazione dell’ordinanza per le dovute considerazioni, anche se ormai conosciamo le restrizioni a cui andremo incontro.
Voglio dire a tutti voi che oggi pomeriggio abbiamo approvato il piano sociale per sostenere le famiglie svantaggiate che sono in quarantena e abbiamo anche approvato la delibera per gli sgravi totali della tari alle attività che hanno chiuso durante il primo lockdown. Il comune nonostante le carenze di bilancio fa la sua parte per sostenere la nostra economia e per aiutare chi è in difficoltà. Lunedì saranno pubblicate sull’albo pretorio e comunicheremo tutti i dettagli.
Da domenica tutti i negozi che non vendono beni essenziali saranno chiusi, resteranno ovviamente aperti supermercati, negozi di alimenti e farmacie: non c’è quindi alcun motivo di farsi prendere da ansie ingiustificate. Così com’è stato fino ad oggi, sarà anche in un’eventuale zona rossa. I bar, le pasticcerie, i ristoranti saranno chiusi al pubblico e potranno lavorare solo con asporto e consegna a domicilio. Saranno aperti barbieri e parrucchieri mentre i centri estetici saranno chiusi. Vigerà il divieto assoluto di spostamento, anche all’interno dello stesso Comune.
Sarà consentito spostarsi solo ed esclusivamente per comprovati motivi di necessità e urgenza. Vi pregherei dunque di non chiedermi “se si può fare questo o quello”: se le motivazioni per spostarsi rientrano appunto nei casi di necessità (lavoro, andare ad una visita medica, fare la spesa…) o urgenza, allora conoscete già la risposta.
Prima di salutarvi, riassumo a scanso di equivoci: pare la Campania sarà zona rossa a partire da domenica, ma al momento non è ancora ufficiale. Permane anche domani, sabato 14 novembre, l’ordinanza che ho firmato e che dispone la chiusura dei principali luoghi di assembramento e vieta il consumo di bevande per strade e lo stazionamento. In poche parole: non si può passeggiare senza meta, “perdere tempo” per strada, stazionare.
Vi invito alla massima collaborazione soprattutto in vista del weekend. Mi auguro non si ripeta l’affollamento sui marciapiedi, attorno alle panchine e le scene di incoscienza a cui abbiamo assistito e che tanto clamore hanno destato nella settima appena passata.
Tutto questo, in attesa dell’ufficialità da parte del Governo e delle ulteriori misure che prenderà il Governatore De Luca, soprattutto per quel che riguarda le scuole o l’asporto.
Un abbraccio a tutti voi e buona serata. Come sempre sarò qui a tenervi aggiornati.
Lo scrive il sindaco Alfonso Golia sui social network.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto