Cronaca

Emergenza coronavirus a Mondragone: comunità bulgara sorvegliata

Emergenza coronavirus a Mondragone: comunità bulgara sorvegliata. Troppi assembramenti e Polizia Locale costretta a interventi straordinari.

Coronavirus: la comunità bulgara contro le regole

Nella città di Mondragone si cerca di rispettare il Decreto Italia Chiusa del Governo italiano, vista l’emergenza coronavirus. Eppure, sembra che qualcuno non si stia attenendo a quanto disposto dalle istituzioni.

Come riporta “Il Mattino”, la comunità bulgara sarebbe stata sottoposta a sorveglianza. Questo succede perché la Polizia Locale ha scoperto alcuni assembramenti proprio nelle aree abitate dai bulgari, specialmente in via Razzino, viale Margherita e la Domiziana.

Questi cittadini sarebbero stati notati un po’ ovunque, incuranti delle regole atte a contrastare il contagio da covid 19. Molto spesso si radunano per chiacchierare, fumare e bere alcolici: ma questo al momento non è più consentito. Diversi gli interventi delle forze dell’ordine, in particolare dei vigili urbani che attualmente hanno lasciato un presidio fisso laddove sembra difficile il rispetto dell’ordinanza.

Articoli correlati

Back to top button