Cronaca

Covid, l’Asl di Caserta sospende 22 dipendenti non vaccinati

Il provvedimento del direttore generale dell'Asl di Caserta

Il direttore generale dell‘Asl di Caserta Ferdinando Russo ha sospeso 22 dipendenti non vaccinati contro il Covid. La decisione  è arrivata dopo una verifica avviata a fine luglio dall’Asl sui dipendenti, tra medici, infermieri e addetti amministrativi, che non si erano vaccinati contro il Coronavirus.

L’Asl di Caserta sospende 22 dipendenti non vaccinati contro il Covid

Dalla verifica è emerso che erano circa 200. Poi, dopo i solleciti inviati dall’azienda ad aderire alla campagna vaccinale entro 3 giorni, una gran parte si è adeguata. 22 dipendenti, però, non hanno voluto sottoporsi al vaccino, e per loro è scattata la sospensione dal servizio, che resterà valida fino a quando non si vaccineranno, e comunque non oltre il 31 dicembre prossimo.


Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button