Cronaca

Covid, morto agente penitenziario del carcere di Santa Maria Capua Vetere

È morto per covid un agente penitenziario in servizio al carcere di Santa Maria Capua Vetere. Aveva 57 anni ed era risultato positivo al coronavirus un mese fa

È morto per covid un agente penitenziario in servizio al carcere di Santa Maria Capua Vetere. Aveva 57 anni ed era risultato positivo al coronavirus un mese fa. A rendere nota la notizia, è Emilio Fattorello, segretario nazionale per la Campania del sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe.

Covid, morto agente penitenziario a Santa Maria Capua Vetere

Siamo tutti sgomenti. Il collega lascia la moglie e tre figli, uno dei quali è anch’egli appartenente alla Polizia Penitenziaria, in servizio nel carcere S. Vittore di Milano. Probabilmente, se fossero stati raccolte le grida di allarme lanciate dal Sappe lo scorso gennaio si sarebbe potuto fronteggiare l’emergenza con i quantitativi necessari di Dpi”, spiega. “Questo nuovo morto tra le nostre fila fa comprendere quale grande tributo stanno pagando anche la Polizia Penitenziaria e l’Amministrazione della Giustizia alla terribile pandemia- aggiunge Donato Capece, segretario generale – Qualche giorno fa era purtroppo deceduto il Sostituto Commissario Coordinatore del Corpo di Polizia Penitenziaria Mario De Michele.

E sale dunque a cinque il numero dei deceduti per Covid-19 nelle file dell’Amministrazione Penitenziaria, quattro i poliziotti penitenziari e il responsabile sanitario del carcere di Secondigliano”.


Leggi anche:

Articoli correlati

Back to top button