Cronaca

Palazzo crollato nel Casertano, donna estratta viva dalle macerie

Crollo a San Felice a Cancello: due persone sotto le macerie. Una abitazione è crollata all'alba di venerdì 19 novembre

Prima il boato, poi la sensazione di una esplosione causata da una fuga di gas. Paura a San Felice a Cancello per il crollo di una casa avvenuto poco prima delle 7 di oggi, venerdì 19 novembre. A venir giù, una abitazione situata in via Napoli, nella frazione Cancello Scalo.



Crollo casa, paura a San Felice a Cancello: due persone sotto le macerie

I residenti raccontano di aver sentito un boato e le abitazioni tremare. Immediato l’arrivo sul posto di sanitari del 118 e vigili del fuoco. Sotto le macerie ci sarebbero due persone. Lo spaventoso crollo potrebbe essere stato causato da una fuga di gas.  Sono state avvertite delle urla di richiamo, forse di una donna, provenienti dalle macerie.


crollo-casa-san-felice-cancello-cosa-successo-esplosione


I soccorsi

Sotto le macerie ci sono Mario Sgambato e la moglie Giuseppina, due coniugi anziani. Si scava a mani nude per estrarli dalle macerie dell’abitazione che si sviluppava su due livelli. In casa c’erano solo loro, il secondo piano era disabitato. C’è chi racconta di aver avuto la sensazione di un terremoto.



Anche alcune abitazioni circostanti, infatti, sarebbero state danneggiate dall’esplosione causata dalla fuga di gas. È stato necessario l’intervento di due escavatori giunti da Napoli per creare un varco. In azione almeno 20 vigili del fuoco.

Salvata la donna

La donna è stata estratta viva dalle macerie dopo un intervento durato ore da parte dei Vigili del Fuoco.

Articoli correlati

Back to top button