Cronaca

Aversa, detenuto aggredisce e ferisce due agenti della Polizia Penitenziaria

Ancora follia nel carcere di Aversa dove un detenuto aggredisce e ferisce due agenti della Polizia Penitenziaria. I fatti sono avvenuti questa mattina, domenica 26 maggio. La denuncia arriva da Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria.

Aversa, detenuto aggredisce e ferisce due agenti

Resta alta la tensione nel carcere Filippo Saporito di Aversa dove questa mattina, domenica 26 maggio, si è verificato un’altra aggressione ai danni degli agenti in servizio. A dare la notizia è Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria: “Ancora un fine settimana di follia nelle carceri campane. Ed è ad Aversa che si è registrata questa mattina un’aggressione contro due poliziotti in servizio. Un detenuto, che da tre giorni dorme sul piano della Sezione e non in cella, si è scagliato contro l’Agente di servizio, proditoriamente, e l’ha colpito con violenza ad un avambraccio, tanto che altri ristretti sono intervenuti a difesa del collega. Anche un altro Agente è rimasto contuso. I poliziotti sono poi stati condotti al locale Nosocomio cittadino, dove i medici hanno diagnosticato una prognosi di 5 e 10 giorni. Il sindacalista evidenzia che “da tempo, come SAPPE, denunciamo che le carceri della Nazione: dal 2023 si sono registrati 1.760 casi di violenza e 8.164 atti di minaccia, ingiuria, oltraggio e resistenza. Nei primi cinque mesi del 2024, le aggressioni sono state 708, mentre gli atti di violenza e resistenza hanno raggiunto quota 3.362. Non si comprende la mancanza di provvedimenti risolutivi da parte dell’Amministrazione Regionale e Nazionale. Il personale è ormai allo stremo ed ha perso ogni serenità lavorativa. L’Amministrazione penitenziaria deve farsi carico del problema e attuare tutte le misure necessarie per far sì che il personale dell’Istituto fiorentino possa svolgere il proprio turno lavorativo in sicurezza”.

Per Capece, “servono regole ferree per ristabilire ordine e sicurezza nelle carceri, attuando davvero quella tolleranza zero verso i detenuti violenti che, anche in carcere, sono convinti di poter continuare a delinquere nella impunità assoluta! Qui serve, forte ed evidente, la presenza dello Stato, che non può tollerare questa diffusa impunità, e servono provvedimenti urgenti ed efficaci!”.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio