Cronaca

In cella per omicidio, ha il cancro con metastasi: “È inumano, va scarcerato”

Detenuto con cancro a Santa Maria Capua Vetere: appello per scarcerarlo. L'uomo è detenuto con l'accusa di omicidio

È stata chiesta la scarcerazione per un detenuto di Santa Maria Capua Vetere affetto da un cancro con metastasi. Una responsabilità che ricadrebbe sulla magistratura: la storia è quella di un detenuto, Giovanni C., affetto da un tumore, sarebbe in punto di morte, ma non viene scarcerato come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Detenuto di Santa Maria Capua Vetere affetto da un cancro con metastasi, appello per la scarcerazione

A spiegare la vicenda è Samuele Ciambriello, garante dei detenuti della Campania: “È una situazione assurda che sto seguendo, spero che la corte di assise di Appello prenda una decisione quanto prima“. Originario di Cellole, è detenuto da tre anni con l’accusa di aver ucciso il compagno della ex moglie.

Articoli correlati

Back to top button