Cronaca

Caserta, cena e musica ad alta quota: polemica per Dinner in the Sky

Polemica a Caserta per il ristorante Dinner in the Sky: non è piaciuta la scelta di allestirlo nel Complesso Monumentale Belvedere

Polemica per l’iniziativa dinner in the sky Caserta. Il ristorante in franchising, disponibile in 70 paesi in tutto il mondo, è diventato oggetto di discussione in Terra di Lavoro. Il ristorante si trova all’interno di una piattaforma sospesa in aria e sostenuta da una gru alta 50 metri dove chef stellati preparano i loro menu gourmet. A molti però non è piaciuta l’idea di sistemare la gru nei pressi del Complesso Monumentale Belvedere San Leucio come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino.

Dinner in the sky a Caserta, scoppia la polemica: ecco perché

“Non violate la sacralità del Belvedere – ha tuonato don Battista Marello, parroco della chiesa della Real Colonia -, non mortificate con queste iniziative la memoria e il significato del luogo. Aver portato al Belvedere quella gru continua don Battista l’ho trovato quanto mai inappropriato”.


dinner-sky-caserta-polemica-cosa-successo


Nessuna autorizzazione

L’architetto Gennaro Leva, responsabile per Caserta dell’ufficio tecnico della Soprintendenza di Caserta, ha spiegato: “Non abbiamo emesso nessuna autorizzazione. Avemmo un unico contatto, verbale, con gli organizzatori che ci chiesero di fare questa iniziativa negli spazi antistanti Palazzo Reale. Spiegammo che la proposta era irricevibile. Poi non abbiamo avuto nessun altro contatto”.

Articoli correlati

Back to top button