Cronaca

Castel Volturno: una donna non paga al distributore di benzina. La polizia indaga, la storia di 900 auto da un prestanome

Nella notte tra lunedì e martedì una donna a bordo di un’auto entra in una stazione di servizio in tangenziale, a Castel Volturno e, dopo aver fatto benzina, scappa senza pagare. Ne viene fuori una storia contorta.

Donna va a fare benzina e scappa senza pagare

Una donna va a fare benzina in tangenziale, una volta erogata fatto scappa senza pagare. L’importo era di appena 10 euro. Scatta immediatamente la denuncia e la polizia della stradale di Fuorigrotta, individuano la vettura.

Una storia al quanto contorta dietro il conducente dell’auto

Scattate le indagini la polizia risale al proprietario dell’auto, una Fiat Stilo. L’intestatario è un prestanome “possessore” di circa 900 auto. La donna che usufruisce della macchina, invece, è residente a Castel Volturno, ma domiciliata a Giugliano.

L’auto era senza assicurazione e già con fermo amministrativo in atto. La donna è stata poi affidata al marito, il quale agli arresti domiciliari. Ora su di lei pende una denuncia in stato di libertà, per il reato di favoreggiamento in quanto non era lei a guidare l’auto.

Denuncia in stato di libertà per il marito, per omessa custodia del veicolo. Nel contesto gli è stata anche sospesa la patente.

Le contravvenzioni riscontrate dalla polizia

Oltre alla denuncia, anche una serie di contravvenzioni ai sensi del Codice della Strada per donna: per lei multa da 2mila euro.

Articoli correlati

Back to top button