PoliticaSpeciale elezioni

Elezioni comunali 2022 a Valle di Maddaloni: il sindaco è Francesco Buzzo. I voti ai candidati consiglieri

I voti ai candidati consiglieri

Il nuovo sindaco di Valle di Maddaloni è Francesco Buzzo. Si è votato il 12 giugno, per rinnovare il sindaco e il consiglio comunale: ecco i risultati delle elezioni comunali 2022 e dello spoglio elettorale ed i voti ai candidati consiglieri.

Elezioni comunali 2022 a Valle di Maddaloni: eletto sindaco Francesco Buzzo


I voti ai candidati consiglieri e alle liste

Candidato sindaco Francesco Buzzo 1.122 voti

Valle Maddaloni – Siamo Valle

  • Arciuolo Pompilia 40 voti
  • Coscia Raffaella 64
  • Dell’Anno Augusto Biagio 292 (eletto)
  • Farina Eugenio 118 (eletto)
  • Giaquinto Luigi 114 (eletto)
  • Gozzolino Francesco 71 (eletto)
  • Granatello Francesco 168 (eletto)
  • Sacco Francesco 85 (eletto)
  • Striano Pasquale 90 (eletto)
  • Vigliotta Pasquale 19

Candidato a sindaco Giuseppe Cirillo 4 voti

Partito della Follia Creativa

  • Raucci Maria Giuseppina
  • Pellegrino Michele
  • Farina Maria
  • Pellegrino Carlo
  • Picozzi Sergio
  • Di Benedetto Mario
  • Picozzi Raffaele
  • Di Benedetto Gianluca

Candidato sindaco Domenico Dell’Anno 806 voti

diValle

  • Cognetti Marcella 38 voti
  • Di Caprio Luigi 81
  • Santacroce Angelo 72
  • Pagliaro Francesco 33
  • Mauro Giovanni 67
  • Vigliotta Alfonso 216 (eletto)
  • Giacquinto Giorgio 141 (eletto)
  • Monaco Armando 67
  • Goglia Giada 23
  • Lettieri Marco 41

TUTTI I SINDACI ELETTI IN PROVINCIA DI CASERTA 


In provincia di Caserta le urne sono state urne aperte per i cittadini di 17 comuni: Alvignano, Bellona, Calvi Risorta, Capua, Dragoni, Falciano del Massico, Gallo Matese, Liberi, Mondragone, Pastorano, Pietramelara, Portico di Caserta, Recale, San Giorgio Matese, Teano, Vairano Patenora e Valle di Maddaloni.

Come funziona il quorum

Nei piccoli Comuni, ovvero quelli sotto i 15mila abitanti, che avranno una sola lista in corsa per le elezioni, il quorum scenderà al 40%. A stabilirlo è il nuovo decreto del Governo pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Sono molti i Comuni al voto in cui per le elezioni si profila la presenza di una sola lista, come Sovere e Leffe per esempio, una tendenza sempre più frequente nei piccoli paesi. Proprio per questo è arrivato il nuovo decreto del Governo che sposta dal 50% al 40% il quorum necessario per rendere valida l’elezione del sindaco e del consiglio comunale. Abbassare il quorum significa quindi abbassare il rischio di commissariamento.




 

Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Back to top button