Cronaca

Si dà fuoco cospargendosi di liquido infiammabile: Gina muore dopo dieci giorni di agonia

Falciano del Massico, Gina Ricciardiello morta a Genova. La giovane, 33 anni, fu trasferita inizialmente alla Clinica Pineta Grande

È morta all’ospedale di Genova Gina Ricciardiello, la ragazza di Falciano del Massico ricoverata a causa delle gravi ustioni riportate dopo essersi cosparsa di liquido infiammabile tentando il suicidio come riportato da CasertaCe.

Falciano del Massico, morta Gina Ricciardiello: aveva tentato il suicidio

La giovane, 33 anni, fu trasferita inizialmente alla Clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Successivamente, fu trasportata all’ospedale di Genova dove è stata ricoverata in coma farmacologico. Nelle scorse ore, purtroppo, le sue condizioni sono peggiorate, arrivando al decesso.

Tantissimi i messaggi di cordoglio apparsi in queste ore sui social, tra cui quello dell’associazione Viviamo Falciano: “Non ci sono parole per colmare il dolore della perdita di una persona cara. Siamo vicini a tutta la famiglia Ricciardiello. Ciao Gina”.

E ancora: “Dinanzi ad alcuni avvenimenti a volte è meglio tacere e mettere tutto nelle mani di Dio ed è con il silenzio che ho accolto la brutta notizia di qualche settimana fa, solo vicinanza alla famiglia. Con la dolce preghiera di un’intera comunità, credo che tutti abbiamo sperato che la famiglia Ricciardiello ricevesse notizie positive ma così non è stato, oggi purtroppo una brutta notizia ha travolto Falciano: Gina non è più con noi. Io ci parlai a giugno, la ricordo sorridente, accogliente, simpatica, dolce, gentile, mi disse che da piccola veniva a comprare sempre “Cioè” da mio padre. E con la sua simpatia e dolcezza che voglio ricordarla. Signore accogli tra le tue braccia e dai tanta forza alla famiglia perché ne ha bisogno. Ed è proprio alla famiglia che vanno le mie più sentite condoglianze”.

Articoli correlati

Back to top button