Cronaca

Fermato con coltello in tasca: voleva accoltellare il datore di lavoro

Fermato in strada dai poliziotti e trovato con un coltello in tasca: voleva accoltellare il datore di lavoro che non lo aveva retribuito. G.L., 47enne di Marcianise è stato denunciato per minacce aggravate e porto e detenzione abusiva di arma bianca.

Marcianise, fermato con un coltello in tasca e denunciato

Girava in strada, in stato confusionale, e con un coltello da 38 centimetri in tasca. L’uomo aveva l’intento di aggredire il proprio datore di lavoro. I fatti sono avvenuti in via Greco nei pressi di un bar.

I poliziotti si sono avvicinati e hanno notato l’arma fuoriuscire dal giaccone: era occultata nella cintura dei pantaloni. Gli agenti hanno immediatamente bloccato l’uomo e sottratto l’arma. In presa alla rabbia ha poi ammesso di voler uccidere il suo capo, un imprenditore edile, che gli avrebbe commissionato un lavoro pari a 500 euro, non pagato e quindi voleva vendicarsi. L’uomo è stato denunciato.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button