Cronaca

Focolaio Covid in carcere, i familiari dei detenuti: “Fateli uscire, sono esseri umani”

Focolaio Covid nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Sono 59 i detenuti positivi. Oltre a 8 agenti della polizia

Focolaio Covid nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Sono 59 i detenuti positivi. Oltre a 8 agenti della polizia penitenziaria. Sono questi i numeri del contagio che continua a dilagare tra le celle della casa circondariale “Francesco Uccella”.

Covid, focolaio nel carcere di Santa Maria Capua Vetere

Nella giornata di ieri c’è stata una riunione dell’unità di crisi istituita per il carcere sammaritano. Al momento quasi tutti i reparti sono stati cristallizzati ad eccezione di qualche sezione ancora salva. “Al momento i colloqui sono stati bloccati e c’è stato l’aumento delle videochiamate – fa sapere la garante provinciale dei detenuti Emanuela Belcuore – Si va verso la cristallizzazione dell’intera struttura con ripercussioni sui detenuti negativi ai quali verrebbe negata la socialità. Una soluzione sarebbe quella della concessione di permessi per garantire spazi per l’isolamento e garantire la tutela della salute”.

L’appello dei familiari: “Fateli uscire”

“Stanno scontando una condanna ma sono esseri umani. Siamo preoccupati perché manca prevenzione e spesso positivi e negativi stanno negli stessi spazi”, evidenziano a Casertanews.

Articoli correlati

Back to top button