Cronaca

Rocca d’Evandro, focolaio covid dopo un funerale: il sindaco blinda il Comune

Parchi chiusi, divieto di sostare in luoghi pubblici, niente mercato settimanale, chiusi i cimiteri

Dopo l’esplosione di un focolaio covid nel comune di Rocca d’Evandro, a seguito di un funerale, il sindaco Emilia Delli Colli ha scelto di correre ai ripari e bloccare sul nascere la diffusione del virus.

Per questo è stato deciso di chiudere il Comune in una sorta di mini lockdown, che prevede alcune limitazioni, tra cui quella di sostare nei luoghi pubblici.

Focolaio covid a Rocca d’Evandro dopo un funerale: scatta il lockdown

Paura a Rocca d’Evandro per l’improvvisa impennata dei contagi da covid 19, conseguenza di un funerale al quale avrebbero partecipato decine di persone, e che ha prodotto oltre 70 conagiati.

Veglia funebre

L’evento si sarebbe svolto dopo la morte di un’anziana, che aveva espresso come ultimo desiderio quello di vedere tutta la sua famiglia unita al suo capezzale. I familiari, addolorati, si sono così riuniti in una sorta di veglia funebre che si è svolta quando la donna è spirata, lo scorso 27 dicembre.

Chiusura parziale

Per questo motivo il sindaco Emilia Delli Colli ha deciso di agire subito, per evitare il propagarsi del focolaio:  parchi chiusi, divieto di sostare in luoghi pubblici, niente mercato settimanale e chiusura dei cimiteri. Sono queste le misure adottate finora dal primo cittadino, ma non è detto che non venga data una ulteriore stretta nei prossimi giorni, in base all’andamento dei contagi

 


Per approfondire:

Tutte le notizie sul coronavirus
Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button