Cronaca

Succivo, dubbio amletico: si discute sul forno crematorio

A Succivo il caso del forno crematorio è la diatriba più discussa negli ultimi tempi. “Forno crematorio sì, forno crematorio no”, è una discussione che va avanti dallo scorso 29 aprile fu approvato dal consiglio comunale.

Forno crematorio a Succivo, è polemica

Con la delibera si dava incarico alla Succivo Service srl. La costruzione e la gestione per trentanni di un forno per le cremazioni nel cimitero comunale sembrava realtà. Poi le proteste incessanti dei cittadini e il sindaco aveva promesso che avrebbe risolto la questione al seguente consiglio comunale.

Detto fatto, nel successivo Consiglio sospensione delle delibere per la realizzazione. Infatti, nell’ultima delibera, il progetto risulta sospeso, non cancellato. L’esito di questo consiglio ha amareggiato ancora una volta la popolazione succivese che non si è sentita per nulla presa in considerazione.

A margine il sindaco fa apporre dei manifesti «L’impianto di cremazione non si farà!». Il sindaco prima promette pubblicamente che il forno non si fa, poi in consiglio comunale mette agli atti le sue richieste alla regione per poter costruire il forno e, infine, pubblica manifesto.

Articoli correlati

Back to top button