Cronaca

Dramma Francolise, 15enne si spara alla testa: il papà gli aveva tolto il cellulare e il pc

S'indaga su quanto accaduto, non si esclude alcuna pista

Un bambino di 15 anni è rimasto ferito gravemente dopo un colpo di pistola esploso a Francolise. È accaduto nella mattinata di ieri, lunedì 2 maggio: s’indaga su quanto accaduto, non si esclude alcuna pista.

Francolise, bambino rimasto ferito da un colpo di pistola

Secondo una prima ricostruzione, il ragazzo, R.P. avrebbe impugnato l’arma regolarmente detenuta dal padre, un noto commerciante della zona, e l’avrebbe puntata verso di sé premendo il grilletto. Il giovane è sveglio ma versa in condizioni gravi.

I fatti

Ieri mattina il padre è uscito per andare a lavorare, ma il ragazzo è rimasto a casa con la mamma. Sarebbe stato a quel punto che il quindicenne si sarebbe ferito. Al piano superiore c’era solo lui. Le urla della madre hanno rotto il silenzio della cittadina come un incubo. Lo riporta l’odierna edizione de Il Mattino. 

La punizione

In seguito ad un litigio, il padre gli avrebbe negato l’utilizzo di computer e smartphone ed il giovane avrebbe provato a togliersi la vita. Come riportato da Il Mattino, è questa la prima ricostruzione avanzata dai testimoni che stanno ricostruendo la dinamica del ferimento di un adolescente di 15 anni, trovato con un colpo di pistola in testa nella sua camera da letto a Francolise.

Articoli correlati

Back to top button