Cronaca

Gioia Sannitica, scappa con il bambino e viene denunciata dal marito: assolta

Si è chiuso ieri pomeriggio, un delicato processo che vedeva alla sbarra una donna di Gioia Sannitica, accusata del reato previsto dall’articolo 570 del codice penale per aver abbandonato il domicilio domestico unitamente al figlio minore sottraendosi, così, agli obblighi di assistenza familiare inerenti alla qualità di coniuge.

Scappa con il figlio e viene denunciata dal marito

La giovane madre era imputata del reato punito dall’articolo 574 del codice penale perché sottraeva il figlio minore al padre esercente la potestà genitoriale.
La sentenza è stata emessa dal Giudice del tribunale di Matera che ha accolto la ricostruzione della difesa sulla correttezza dei comportamenti tenuti dalla donna.

Le dichiarazioni della donna

La giovane donna era presente in aula e ha ricevuto l’abbraccio del suo avvocato affermando “Sono lieta che la giustizia abbia finito il suo percorso dichiarando la mia assoluzione in questo processo. Sono comunque trascorsi due anni di grande apprensione per me e i miei cari. Cosa dire? Felice di aver dimostrato la mia innocenza”.

I fatti

I fatti, che risalgono al marzo 2017 e sono avvenuti in Grassano, comune della provincia di Matera, in Basilicata, dove la coppia aveva avuto la residenza coniugale, si inseriscono in un contesto di forti tensioni familiari tra la giovane donna e il suo ex marito, di concrete cause di impossibilità e intollerabilità della convivenza tra gli ex coniugi, conseguenti alle difficoltà di vita coniugale, alla loro separazione di fatto e alla successiva separazione legale – che hanno avuto come epilogo l’instaurazione di numerosi procedimenti civili e penali.

Articoli correlati

Back to top button