Cronaca

Inferno di fuoco a Cesa, incendio distrugge deposito di mezzi edili | Ipotesi racket

Incendio a Cesa, distrutto deposito di mezzi edili distrutto dalle fiamme. Ipotesi racket al vaglio dei carabinieri

Paura per un incendio avvenuto a Cesa dove è andato distrutto un deposito di mezzi edili. Una nube di fumo nero ha attirato l’attenzione dei residenti nella giornata di ieri, giovedì 26 agosto, in via Atellana. In fiamme è andato il deposito di mezzi meccanici e materiale edile della famiglia Guarino, imprenditori edili molto noti nell’Agro Aversano.

Incendio a Cesa, distrutto deposito di mezzi edili della famiglia Guarino

Le fiamme – come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino – hanno avvolto il capannone all’interno del quale erano parcheggiati diversi mezzi utilizzati per le lavorazioni edilizie. Un danno economico tutt’altro che ridotto, considerando gli ingenti costi dei mezzi che si trovavano all’interno del deposito andato in fiamme.

Le indagini

I periti dei Vigili del Fuoco faranno chiarezza su quanto accaduto, anche grazie alle indagini dei carabinieri della compagnia di Aversa. Tra le ipotesi, quella di un avvertimento da parte del racket delle estorsioni. La dinamica farebbe pensare, infatti, che si potrebbe essere di fronte a un avvertimento giunto dopo una richiesta di pizzo.

Articoli correlati

Back to top button