Cronaca

Accoltallato dal padre, il 34enne Joseph Capriati è stato operato: è in prognosi riservata

Il dj, originario di Caserta, ha subìto un delicato intervento chirurgico

Il dj e producer 34enne, originario di Caserta, Joseph Capriati, è stato operato questa mattina ed è in prognosi riservata dopo essere stato ferito dal padre, a colpi di coltello. L’uomo, 61 anni, è stato arrestato subito dopo l’aggressione.

Come sta Joseph Capriati: le condizioni del dj accoltellato ieri dal padre

Joseph Capriati lotta per la vita presso l’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta: il 34enne è in prognosi riservata dopo aver subito un delicatissimo intervento chirurgico, all’indomani dell’aggressione da parte del padre 61enne, che lo ha colpito con un’arma da taglio, al culmine di una violenta lite.

La lite con in fratello

Capriati vive in Spagna ma, dopo lo scoppio dell’epidemia di covid, aveva scelto di tornare a Caserta e stare insieme ai genitori. Secondo una prima ricostruzione, la lite sarebbe scoppiata tra lui e il fratello, durante la cena. Il padre avrebbe voluto dividerli, ma a sua volta sarebbe stato colpito dal Joseph con diversi pugni. Anche il fratello sarebbe stato colpito, ma con un portavasi. A questo punto l’anziano padre, per fermarlo, si sarebbe scagliato contro il figlio, brandendo con un coltello.

Il padre

Nelle prossime ore il padre Pietro, agente di polizia penitenziaria, arrestato ieri e trasferito presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere, verrà ascoltato nell’ambito dell’interrogatorio di convalida del fermo: l’accusa per lui è tentato omicidio.

 


Leggi anche

Accoltellato da padre al culmine di una lite: chi è Joseph Capriati, il dj e producer originario di Caserta

Articoli correlati

Back to top button