Cronaca

Casal di Principe, scoperto un lager per cani da combattimento

Un vero e proprio lager per cani da combattimento a Casal di Principe in particolare pitbull tenuti in condizioni disumane e privi del microchip, è stato scoperto dalla Polizia di Stato a Casal di Principe. Il proprietario, un ragazzo di 20 anni pluripregiudicato per stupefacenti, porto e detenzione di oggetti atti  ad offendere e ricettazione, è stato denunciato per il reato di maltrattamenti di animali.

Lager per cani da combattimento scoperto a Casal di Principe

I poliziotti del Posto Fisso di Casapesenna sono intervenuti in un’abitazione in via Caltagirone a Casal di Principe, ove erano stati segnalati maltrattamenti di animali e combattimento tra cani, tra l’altro fatti accoppiare per alimentare il mercato illegale; gli agenti si sono trovati di fronte una situazione drammatica, con sette pitbull legati a catene fissate verticalmente alla soffitta dell’abitazione, e privi di qualsiasi basilare cura.

I maltrattamenti

In particolare, su uno di tali animali, femmina dell’età di circa 4 anni, sono state riscontrate numerose cicatrici di ferite pregresse, riconducibili a combattimenti con altri animali. Sono intervenuti anche i veterinari dell’Asl di Caserta. Uno dei cani sequestrati è stato sul posto, previa opportuna registrazione all’anagrafe canina, ad una persona ritenuta idonea, mentre gli altri cani sono stati affidati ad una struttura.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button