Cronaca

Il dolore della sorella di Rita: “Il tuo ultimo respiro tra le mie braccia”

"Su quella macchina sono morta anche io"

Il dolore della sorella di Rita De Chiara la ragazza di 19 anni di Trentola Ducenta in provincia di Caserta morta l’altra notte in un incidente stradale. I funerali saranno celebrati domani alle 10,30 nella chiesa di San Michele. Il sindaco Apicella ha proclamato il lutto cittadino per la giornata di domani.

Rita, il dolore della sorella: “L’ultimo respiro tra le mie braccia. Sono morta anche io”

La lettera straziante della sorella di Rita: “L’ultimo video che mi hai mandato ieri mattina.. Rientrando a casa mi hai svegliata per uscire… Avevi trovato uno spasimante tutto per te.. E ti piaceva tanto… Poi la macchina sulla quale non volevamo salire perché stavamo finendo la granita a limone e tu la tua acqua naturale, poi fari, poi buio, poi l’ultimo respiro tra le mie braccia… Amore mio eri la mia forza, quella che mi aiutava a sorridere, quella che mi regalava tutto ciò che volevo.

Sono ancora a chiedermi perché io illesa e tu non ci sei più. Ricordi ikigai(?) lo finirò io per te. Aiutaci come hai sempre fatto.. E mi dispiace di non aver potuto fare niente vita mia. In quella macchina sono morta anche io. Ti amo vita mia Rita De Chiara”.

Articoli correlati

Back to top button