Cronaca

Carne tenuta in pessime condizioni, sequestrato macello a Capua

Condizioni igienico sanitarie molto precarie, sequestrato macello a Capua nell'ambito di una vasta operazione

Un macello sequestrato Capua nell’ambito di una operazione di controllo straordinario interforze contro lo smaltimento illecito e i roghi di rifiuti industriali, artigianali e commerciali. L’operazione è stata effettuata nella giornata di ieri, giovedì 2 settembre, anche ad Ercolano, in provincia di Napoli. 

Macello sequestrato a Capua, la scoperta

Prosegue lo sforzo di repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti provenienti da utenze domestiche, industriali e agricole, mirato anche alle discariche abusive, secondo la pianificazione stabilita con il coordinamento della Prefettura di Napoli con la Prefettura di Caserta, le due Questure e con le altre Forze di Polizia delle provincie, in base alla programmazione proposta dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della Cabina di regia “Terra dei Fuochi”.

Hanno partecipato all’operazione interforze 24 equipaggi per un totale di 53 unità, nelle località e nei siti in cui abitualmente vengono abbandonati e quindi conferiti in modo illecito i rifiuti sul territorio, controllando 8 attività imprenditoriali e commerciali, di cui 3 sanzionate, 17 persone identificate, di cui 4 denunciate e 4 sanzionate

La scoperta a Capua

Nel comune di Capua, è stato individuato e sequestrato un macello, attrezzato per l’abbattimento di bestie e conservazione di carni in condizioni igienico sanitarie molto precarie. Ad Ercolano, invece, sono state controllate, sanzionate e sequestrate officine meccaniche e attività nel settore della demolizione di autoveicoli.

Articoli correlati

Back to top button