Cronaca

Maddaloni, vandalismo: statue decapitate e Garibaldi sfregiato

Valle di Maddaloni, in provincia di Caserta, vandalismo a monumenti ottocenteschi: alcune statue sono state decapitate e Garibaldi sfregiato

Valle di Maddaloni, in provincia di Caserta, vandalismo a monumenti ottocenteschi. Alcune statue sono state decapitate e quella raffigurante Garibaldi è stata sfregiata.

 

 

 

 

Maddaloni, vandalismo: statue decapitate e Garibaldi sfregiato

Purtroppo è accaduto un fatto vergognoso molto grave: il 4 novembre 2021, nel giorno in cui si celebrava l’unità nazionale e la giornata delle forze armate italiane, un monumento molto importante della zona legato proprio a questi temi è stato duramente vandalizzato. Si tratta dell’ottocentesco Monumento ossario ai Caduti realizzato in uno dei luoghi principali dove si svolse la battaglia del Volturno del 1860, un momento fondamentale per la nascita dell’Italia. Tre statue raffiguranti i soldati sono state letteralmente decapitate e quella ritraente Garibaldi è stata sfregiata, mentre non sono chiari i danni all’interno dell’ossario anche se da quel poco che si intravede non si nota nulla di buono e ci sono chiari segni della volontà di voler fare un ulteriore sfregio ai morti dell’ossario disegnando un simbolo satanico nella polvere.

 

 

 

Un atto vergognoso

Si tratta di un vero e proprio attentato premeditato non solo contro la storia locale ma anche contro quella nazionale, contro la cultura e contro un simbolo strettamente legato all’unità d’Italia ed ai caduti di chi ha dato la sua vita per la Patria, non a caso il gesto di vandalismo ha un significato preciso dato che è avvenuto proprio nel giorno in cui si celebrava tutto ciò. Per la costruzione occorsero circa dieci anni, tra lavori veri ed interruzioni prolungate.

Articoli correlati

Back to top button