Cronaca

Raffaella travolta e uccisa da un treno, spuntano liti in famiglia e violenze

Raffaella Maietta potrebbe essere stata indotta ad attraversare i binari per lasciarsi travolgere dal treno a Marcianise: le indagini

Raffaella Maietta potrebbe essere stata indotta ad attraversare i binari per lasciarsi travolgere dal treno. L’insegnante 55enne, morta il 5 maggio scorso nella stazione di Marcianise, avrebbe lasciato più di un indizio sulla sua morte. Le indagini della procura di Santa Maria Capua Vetere sono vicine ad una svolta: il giallo comincia ad avere contorni più delineati.

Marcianise, insegnante uccisa da treno: le indagini

Come scrive anche Il Corriere, al momento c’è il più stretto riserbo sulle dichiarazioni rese da marito e figli ascoltati due volte dalla pm Gerardina Cozzolino. Il pm Cozzolino sta attendendo il deposito della consulenza informatica sia sui filmati delle telecamere della stazione ferroviaria sia sul telefono cellulare di Raffaella, sequestrato nei giorni scorsi. Il raggio dell’indagine investigativa è destinato ad allargarsi.

 

Articoli correlati

Back to top button