Cronaca

Minacce e intimidazioni, Napoli maglia nera per casi di violenza

Minacce e intimidazioni, Napoli maglia nera per casi di violenza, nel casertano gli atti intimidatori, di minaccia o violenza nei confronti di amministratori locali sono stati ben 15 nel 2018. I dati sono il frutto del Rapporto “Amministratori sotto tiro”.

In Italia in media una minaccia ogni 15 ore

In Italia sono 574 le intimidazioni registrate nel 2018, una ogni 15 ore. Ad eccezione della Valle d’Aosta, sono 84 le Province analizzate nel Rapporto, e 309 i Comuni.

La Campania per il secondo anno consecutivo si conferma la regione in cui sono state registrate il maggior numero di intimidazioni a livello nazionale, con 93 casi (+8% rispetto al 2017). A livello provinciale, nel 2018 il territorio più colpito si conferma Napoli (47 casi, +38% rispetto al 2017).

In Italia

Alle spalle della nostra regione c’è la Sicilia, con 87 casi (+10%), al terzo posto si conferma la Puglia con 59 casi e al quarto la Calabria con 56, al quinto la Sardegna con 52 casi (+8%).

Il 66% del totale dei casi, 379, si è verificato al Sud (42%) e nelle Isole (24%) mentre il restante 34% del totale (195 casi censiti) si è registrato nel Centro-Nord, dove si riscontra un ulteriore aumento di minacce e intimidazioni rispetto al 2017.

Nella classifica delle città, dopo Napoli ci sono Palermo (25 casi), Roma (20), Reggio Calabria (17), Lecce e Agrigento (16) Caserta, Bari, Catania e Sassari (15 casi ciascuno).

Articoli correlati

Back to top button