Cultura ed eventi

Notte di San Lorenzo 2022, i posti migliori per vedere le stelle cadenti a Caserta e provincia

Notte di San Lorenzo 2022, dove vedere le stelle cadenti a Caserta: ecco tutti gli eventi e i luoghi per assistere allo spettacolo

Dove vedere le stelle cadenti a Caserta e provincia Diversi gli eventi, soprattutto nella provincia di Caserta in vista della notte di San Lorenzo, anche nota come notte delle stelle cadenti. Il 10 agosto, dunque, tutti con il naso all’insù per ammirare lo spettacolo delle stelle cadenti e magari provare ad esprimere un desiderio. La condizione irrinunciabile per non perderle è trovarsi in un luogo buio, lontano dalle luci dei centri abitati. E quest’anno, assicurano gli esperti, lo spettacolo è assicurato.

Notte di San Lorenzo, dove vedere le stelle cadenti a Caserta

La provincia di Caserta annovera numerosi luoghi che offrono una splendida visuale per la notte di San Lorenzo. Tra i luoghi migliori troviamo la Villa Comunale, il Parco del Corso, e l’Oasi WWF di San Silvestro. Validissima alternativa, è il Parco Regionale del Matese, ideale per chi ama stare in mezzo alla natura in pace e tranquillità.

Dopo due anni di riposo forzato ritorna la Notte di San Lorenzo, organizzata dall’Associazione CasertAzione, le cui attività spaziano dalla cultura all’ambiente, dal sociale allo sport e via di seguito. Quest’anno la Notte di San Lorenzo non potrà essere organizzata nella Casa Canonica di Piedimonte di Casolla, in quanto la chiesa di San Rufo da qualche mese è oggetto di restauro; pertanto, si è deciso di organizzarla nel cortile dell’arcipretura di San Lorenzo grazie alla disponibilità del nuovo arciprete don Antonio Di Nardo. Infatti, l’associazione CasertAzione curerà l’aspetto laico della ricorrenza della festività di San Lorenzo, mentre l’arcipretura provvederà per l’aspetto religioso.

Notte di San Lorenzo, dove vedere le stelle cadenti in Campania

La Luna infatti si farà da parte per non disturbare e la poggia delle stelle cadenti dell’agosto 2022 promette di essere spettacolare, fino a raggiungere picchi di 100 meteore l’ora. Tanti gli appuntamenti organizzati in tutta Italia dalle associazioni di astrofili e appassionati del cielo.

E se è vero che le stelle cadenti si possono vedere in teoria in qualunque periodo dell’anno, in questi giorni la concentrazione di sciami è più alta per via della posizione della Terra, che in questo momento attraversa una zona dello spazio in cui queste polveri sono lasciate da una cometa.

Articoli correlati

Back to top button